MCCB vs. MCB
MCCB vs. MCB
Risorsa: https://www.youtube.com/watch?v=Sg1f1rc1oNc

MCCB e MCB sono entrambi dispositivi di protezione. Tuttavia, nonostante svolgano funzioni simili, si differenziano per molti aspetti, come scoprirete a breve in questa guida a confronto tra MCCB e MCB. Vedremo anche le applicazioni più adatte a ciascun tipo di interruttore e altre informazioni utili su di essi. Innanzitutto, ecco la definizione di ciascun tipo di interruttore.

Che cos'è l'interruttore automatico MCCB?

MCCB è l'acronimo di "Molded Case Circuit Breaker", un tipo di interruttore in grado di gestire con successo sovraccarichi, cortocircuiti e altri disturbi nelle reti elettriche.

Svolgono la funzione di proteggere una rete elettrica dalla corrente in eccesso interrompendo il percorso della corrente quando questa supera la tensione nominale di esercizio.

Che cos'è l'interruttore automatico MCB?

MCB è la forma abbreviata di "Miniature Circuit Breaker". Anch'esso è un tipo di interruttore automatico. Tuttavia, come indica direttamente il nome, l'MCB è molto più piccolo dell'MCCB.

Oltre a questa differenza tra MCCB e MCB, c'è anche la differenza di applicazione. Gli MCB sono tipicamente utilizzati per proteggere piccole reti elettriche, come circuiti di illuminazione, sistemi di distribuzione e apparecchi, da sovraccarichi e cortocircuiti causati da corrente eccessiva.

La differenza tra MCCB e MCB
La differenza tra MCCB e MCB
Risorsa: https://www.youtube.com/watch?v=fic3AsJw-qY

MCCB contro MCB

Gli interruttori scatolati e gli interruttori miniaturizzati sono entrambi componenti fondamentali delle reti elettriche. Tuttavia, sebbene entrambi offrano protezione da sovraccarichi di corrente e cortocircuiti, si differenziano per altri aspetti. Scoprite le nove differenze principali tra gli interruttori scatolati e gli interruttori miniaturizzati.

1. MCCB Vs. MCB: Dimensione

Un MCB, come dice il nome stesso, è molto più piccolo di un MCCB. Questo rende l'MCB più adatto alle applicazioni che richiedono un interruttore più piccolo. Come si può vedere dall'immagine qui sopra, l'interruttore stampato è il più ingombrante dei due.

Inoltre, come ci si può aspettare, la struttura più pesante di un MCCB lo rende adatto anche per le applicazioni commerciali e industriali. sistemi elettrici con configurazioni fino a 4 poli. Rispetto agli MCB, che sono disponibili solo nelle configurazioni a 1, 2 e 3 poli.

2. MCCB Vs. MCB: Corrente nominale

I valori nominali degli interruttori automatici scatolati sono praticamente superiori a quelli degli MCCB, anche per quanto riguarda la corrente nominale. La corrente nominale di un interruttore indica il valore di picco a cui il dispositivo è in grado di trasportare la corrente elettrica senza subire danni.

In termini di corrente nominale, gli MCCB sono in grado di trasportare un numero maggiore di ampere rispetto agli MCB. In genere, la capacità di corrente massima di un MCB è di circa 100A, mentre la corrente massima degli interruttori automatici MCCB può raggiungere i 200A.

3. MCCB vs. MCB: Corrente nominale di interruzione

Così come l'interruttore scatolato è in grado di sopportare un amperaggio più elevato, può anche interrompere o interrompere quantità maggiori di corrente elettrica in caso di guasto.

La capacità di interruzione di un interruttore magnetotermico è solitamente di circa 100A, mentre la corrente nominale di interruzione degli interruttori magnetotermici può raggiungere i 2500A. Alcuni interruttori MCCB possono anche superare di poco questa soglia.

4. MCCB Vs. MCB: tensione nominale

Sia gli interruttori automatici MCCB che quelli MCB vengono utilizzati in sistemi di alimentazione a bassa tensione. Tuttavia, per quanto riguarda la tensione nominale, gli interruttori scatolati sono più adatti a tensioni più elevate rispetto agli interruttori miniaturizzati.

In genere, gli MCB sono costruiti per livelli di tensione residenziali, mentre gli interruttori automatici MCCB possono funzionare in reti con tensioni fino a 1100V. La tensione nominale più elevata degli interruttori MCCB consente di utilizzarli in applicazioni pesanti.

5. MCCB vs. MCB: caratteristiche di funzionamento

Le caratteristiche di funzionamento di un interruttore automatico si riferiscono al modo in cui risponde quando viene superata la corrente nominale di picco. Mentre gli MCB utilizzano fondamentalmente lo stesso meccanismo per far scattare l'interruttore, gli interruttori automatici di tipo MCCB possono presentare un'ampia gamma di caratteristiche operative diverse.

Queste caratteristiche di funzionamento degli interruttori magnetotermici includono sganci istantanei, sganci ritardati, funzione di sgancio regolabile e altro. Alcuni tipi di interruttori stampati, come quelli utilizzati per proteggere i motori, possono utilizzare solo la funzione di sgancio magnetico.

6. MCCB Vs. MCB: manutenzione

Le esigenze di manutenzione degli interruttori stampati sono maggiori rispetto a quelle degli interruttori miniaturizzati (a meno che l'MCCB non sia sigillato a vita). Questo perché l'interruttore magnetotermico contiene parti e meccanismi più complicati che possono danneggiarsi o funzionare male nel tempo.

Gli MCB, invece, hanno un design molto più semplice e non richiedono molta attenzione in termini di manutenzione. Inoltre, interrompono per lo più piccole quantità di corrente e livelli di tensione, rendendoli meno soggetti a danni.

7. MCCB vs. MCB: installazione

A causa delle dimensioni maggiori, i requisiti di installazione degli MCCB sono spesso più complessi di quelli degli MCB. La maggior parte degli MCB sono a innesto o Guida DIN dispositivi montati. D'altra parte, gli interruttori scatolati possono richiedere procedure di installazione diverse, data la loro maggiore capacità di corrente e tensione.

Ad esempio, alcuni tipi di interruttori scatolati devono essere installati in un involucro metallico. L'involucro dell'interruttore stampato protegge l'interruttore da fattori ambientali quali polvere, calore e umidità che potrebbero danneggiare il dispositivo.

8. MCCB Vs. MCB: Prezzo

A causa delle dimensioni maggiori e della complessità della progettazione, gli interruttori MCCB sono in genere più costosi degli MCB. Ciò è particolarmente vero se si considera che gli interruttori magnetotermici sono dotati di caratteristiche di flessibilità quali impostazioni di corrente regolabili, unità di intervento rimovibili e così via.

A seconda del dispositivo acquistato, il prezzo dell'interruttore MCCB può essere fino a cinque volte superiore a quello di un interruttore miniaturizzato. Il prezzo più elevato degli interruttori MCCB è dovuto anche alla loro maggiore corrente nominale e tensione, che li rende particolarmente adatti per le installazioni più grandi.

9. MCCB Vs. MCB: Applicazione

Come abbiamo visto, gli interruttori automatici MCCB e MCB hanno caratteristiche specifiche che li rendono ideali per diverse applicazioni. Gli interruttori automatici MCCB sono utilizzati principalmente in ambienti industriali e commerciali, come fabbriche ed edifici per uffici o grandi complessi residenziali.

D'altra parte, gli MCB sono più adatti per i piccoli residenziale e in ambienti commerciali leggeri. In questi casi, le dimensioni ridotte e il costo inferiore dell'MCB lo rendono un'opzione più interessante.

Interruttore automatico scatolato (MCCB)
Interruttore automatico scatolato (MCCB)
Risorsa: https://www.youtube.com/watch?v=4bfTh_MvI-o

MCCB o MCB?

La scelta di un interruttore magnetotermico o di un interruttore differenziale per l'impianto elettrico dipende da diversi fattori, quali la corrente e la tensione nominale del circuito, i requisiti di installazione e il modo in cui .

Se si intende utilizzare un interruttore in un ambiente industriale, è probabile che un MCCB sia la scelta migliore. Tuttavia, in alcune applicazioni commerciali e residenziali, un MCB dovrebbe essere sufficiente.

In definitiva, è importante che l'interruttore scelto soddisfi tutti i requisiti di sicurezza necessari per l'applicazione e fornisca una protezione affidabile per l'impianto elettrico.

Conclusione

In sintesi, sia gli interruttori miniaturizzati che quelli scatolati sono dispositivi fondamentali per la protezione dei circuiti. Per scegliere tra un MCCB e un MCB, è necessario prendere in considerazione le differenze in termini di dimensioni, corrente nominale, capacità di interruzione, tensione nominale e caratteristiche operative. In questo modo, si utilizzerà il dispositivo giusto per l'applicazione appropriata.

Catalogo degli interruttori automatici scatolati IGOYE
catalogo inverter
it_ITItaliano