differenza tra MCCB e ACB
L'immagine mostra la differenza di dimensioni tra MCCB e ACB.
Risorsa: https://www.youtube.com/watch?v=zNaV-z8R1oI

Qual è la differenza tra MCCB e ACB? Certo, entrambi sono interruttori di protezione. Tuttavia, pur presentando analogie in termini di protezione, i due interruttori presentano anche notevoli differenze, come si evince da questo post. Il post illustra le differenze tra MCCB e ACB e i dettagli applicativi dei due dispositivi.

Significato di MCCB

Cominciamo con il significato di MCCB e ACB. O, in altre parole, il significato delle abbreviazioni ACB e MCCB. Successivamente, confronteremo le differenze tra i due tipi di interruttori. Quindi, spiegheremo quale situazione richiede quale dispositivo.

Modulo completo MCCB

MCCB è l'acronimo (o l'abbreviazione) di Molded Case Circuit Breaker. La parola "modellato", come ci si aspetterebbe, si riferisce al fatto che gli interruttori automatici MCCB sono dotati di un involucro stampato. plastica o resina alloggiamenti o custodie.

La plastica è solitamente resistente alla fiamma, al calore e altamente isolante. Ciò rende l'interruttore adatto all'uso in diversi ambienti, comprese le applicazioni industriali.

Il modulo completo dell'ACB

ACB è l'acronimo di Air Circuit Breaker. Proprio come l'interruttore MCCB, l'ACB deriva il suo nome dal fatto che utilizza l'aria per l'isolamento. Dal punto di vista costruttivo, l'interruttore ACB è realizzato con un materiale acciaio metallo e i meccanismi di intervento al suo interno.

Gli ACB sono costruiti principalmente per l'uso in applicazioni ad alta corrente, come le linee di trasmissione di energia e i sistemi industriali pesanti. In questi casi, l'interruttore statico offre sia una protezione da sovraccarico che da guasto del circuito, proprio come la protezione dell'interruttore statico.

Dimensioni dell'MCCB
Diverse dimensioni di interruttori automatici scatolati, MCCB
Risorsa: https://www.packworld.com

Differenza tra MCCB e ACB

Dopo le definizioni tecniche, esaminiamo le differenze tra gli interruttori MCCB e ACB. In questo modo sarà più facile decidere quale tipo utilizzare per una particolare applicazione. Il confronto tra interruttore ACB e MCCB comprende le seguenti differenze: valori nominali, dimensioni, funzionamento, tensione e costi.

Differenza tra ACB e MCCB Valori nominali #1

Una delle differenze più significative tra MCCB e ACB è rappresentata dai valori nominali. I valori nominali degli MCCB per la corrente variano solitamente da pochi ampere a 800A, mentre i valori nominali degli ACB possono arrivare fino a 6.300A.

Ciò significa che un interruttore automatico ha una capacità di trasporto della corrente molto maggiore rispetto a un MCCB e, pertanto, viene utilizzato in applicazioni che comportano grandi quantità di corrente, come ad esempio sistemi di distribuzione dell'energia o attrezzature e sottostazioni.

Differenza tra ACB e MCCB #2 Dimensione

In termini di dimensioni fisiche, un ACB è più grande di un MCCB. Le dimensioni degli MCCB sono generalmente da tre a quattro volte inferiori a quelle degli ACB. Questo non va confuso con le dimensioni del telaio dell'MCCB, che è il linguaggio del settore per indicare la gamma di corrente nominale massima del dispositivo.

Gli interruttori scatolati non devono essere grandi come gli interruttori automatici. Questo perché sono progettati per l'uso in applicazioni a corrente ridotta. Le dimensioni ridotte degli MCCB li rendono adatti anche a installazioni in luoghi in cui lo spazio è limitato, come ad esempio nelle quadri di comando di edifici residenziali e piccoli impianti industriali.

Differenza tra ACB e MCCB Funzionamento #3

Sebbene entrambi i tipi di interruttori interrompano il circuito quando si verifica un guasto, uno dei due offre maggiore controllo e protezione rispetto all'altro. In sostanza, il funzionamento dell'MCCB è composto da un numero inferiore di funzioni rispetto all'ACB.

Inoltre, l'utente può aggiungere un maggior numero di accessori a un interruttore automatico rispetto a un MCCB. Questi includono contatti ausiliari e altri accessori di sgancio. Di conseguenza, il funzionamento degli MCB è meno complesso e meno potente di quello di un interruttore automatico.

Differenza tra ACB e MCCB #4 Tensione

Un'altra differenza tra MCCB e ACB risiede nel tipo di tensione a cui sono destinati. Gli interruttori automatici possono gestire applicazioni ad alta corrente/tensione. Al contrario, gli interruttori automatici MCCB sono solitamente progettati per funzionare con circuiti a tensione inferiore rispetto agli ACB.

In pratica, gli MCCB sono costruiti per essere utilizzati in sistemi con tensioni di 120V, 240V e 380V fino a 660V, mentre gli ACB sono adatti a tensioni fino a 1140 volt. Come si può intuire, questi includono principalmente linee di distribuzione elettrica e sistemi.

Differenza tra ACB e MCCB Applicazione #5

La funzione di MCCB e ACB è quella di proteggere i sistemi elettrici e le apparecchiature elettriche dai danni causati dai guasti. Tuttavia, poiché gli interruttori hanno diversi valori nominali di tensione/corrente, vengono utilizzati in diversi tipi di applicazioni.

Gli MCCB sono tipicamente installati in strutture residenziali e commerciali o industriali, come il circuito di rete di negozi al dettaglio, fabbriche e abitazioni. In confronto, gli ACB sono più comuni nelle applicazioni industriali. Tra queste, le sottostazioni, le centrali elettriche e i sistemi di rete ad alta tensione.

La differenza tra gli interruttori MCCB e ACB è dovuta alle loro diverse capacità. Poiché gli interruttori MCCB sono generalmente dimensionati fino a 800A, mentre gli ACB arrivano fino a 6.300A, possono gestire correnti più elevate nei sistemi ad alta tensione.

Differenza tra ACB e MCCB Costo dell'MCCB #6

In termini di prezzo, un interruttore MCCB è solitamente più economico di un ACB. Questo perché gli interruttori MCCB hanno una capacità di trasporto della corrente inferiore e dimensioni più piccole. Tuttavia, le differenze di costo tra i due interruttori dipendono dai valori nominali e dal produttore.

In generale, i prezzi degli MCCB si aggirano principalmente intorno a $200, mentre quelli degli ACB possono superare $500. Tuttavia, i prezzi dipendono dalle caratteristiche e dalle specifiche di ciascun dispositivo. Inoltre, i diversi produttori possono avere prezzi diversi per i loro prodotti.

Quadro MCCB
Quadro MCCB
Risorsa: https://www.youtube.com/watch?v=zbttEkUfHpw

Quando utilizzare ACB e MCCB

In generale, è importante capire che gli MCCB e gli ACB sono progettati per scopi diversi. Mentre gli MCCB possono essere utilizzati per applicazioni residenziali, commerciali e industriali, gli ACB offrono un controllo, una protezione e una flessibilità maggiori negli ambienti industriali a corrente elevata.

È quindi essenziale scegliere il tipo di interruttore più adatto alle proprie esigenze.

  • Ad esempio, se è necessario proteggere circuiti a bassa tensione con correnti nominali fino a 800A, l'interruttore MCCB è la soluzione migliore.
  • D'altra parte, se avete bisogno di una protezione per sistemi ad alta tensione con correnti nominali superiori a 800A, un ACB è la scelta migliore.

Indipendentemente dal tipo scelto, è consigliabile assicurarsi che i valori nominali siano adatti all'applicazione prevista. In questo modo si eviteranno potenziali danni al sistema in caso di guasto o di sbalzo di tensione.

Conclusione

In conclusione, la comprensione della differenza tra interruttori MCCB e ACB è essenziale per qualsiasi progetto di cablaggio elettrico. Entrambi i tipi di interruttori sono affidabili ed efficaci nel fornire protezione dai sovraccarichi, ma hanno applicazioni diverse.

Gli ACB offrono una maggiore capacità di trasporto della corrente e sono più costosi degli MCCB, che sono più piccoli e più economici. In definitiva, è importante considerare le esigenze specifiche di un progetto prima di scegliere l'uno o l'altro.

Catalogo degli interruttori automatici scatolati IGOYE
catalogo inverter
it_ITItaliano