Confronto tra la differenza tra RCCB e MCCB

Confronto tra la differenza tra RCCB e MCCB
Un RCCB da 80A utilizzato in un sistema di alimentazione residenziale
Risorsa: https://www.electriciansforums.net

State cercando di capire gli interruttori automatici RCCB e MCCB? Questo post sulla differenza tra RCCB e MCCB vi spiegherà tutto quello che c'è da sapere. Oltre a illustrare la funzione di ciascuno di essi, forniremo anche un confronto tra i due e chiariremo ogni possibile confusione. Confronteremo inoltre l'interruttore RCCB con gli MCB e gli MCCB.

Che cos'è l'RCCB in ambito elettrico?

RCCB nei sistemi elettrici significa interruttore automatico per correnti residue. Si tratta di un dispositivo di sicurezza che interviene quando rileva uno squilibrio di corrente tra i fili sotto tensione e quelli neutri. Gli elettricisti lo utilizzano per rilevare (e reagire) ai guasti elettrici derivanti da corrente di dispersione a terra.

La funzione dell'RCCB è quella di proteggere le persone e le cose da scosse elettriche, incendi o altri rischi causati dalla corrente di dispersione a terra. Funziona essenzialmente monitorando il flusso di corrente nei fili sotto tensione e in quelli neutri. Quando la corrente supera una certa soglia, scatta istantaneamente.

Che cos'è l'MCCB in campo elettrico?

MCCB nei circuiti elettrici è l'acronimo di Molded Case Circuit Breakers (interruttori automatici scatolati). Questo tipo di interruttore è progettato per proteggere un'ampia gamma di apparecchiature elettriche da danni causati da sovracorrente guasti. Monitora il flusso di corrente attraverso il sistema e reagisce quando si verifica un'anomalia.

A differenza dell'interruttore RCCB, l'MCCB utilizza un sistema magnetico e termico per rilevare i guasti. Gli MCCB sono utilizzati anche per applicazioni a media tensione e di solito hanno un rating più elevato rispetto agli MCB o agli interruttori miniaturizzati.

Interruttore automatico RCCB e caratteristiche
Interruttore automatico RCCB e caratteristiche
Risorsa: https://www.electriciansforums.net

Differenza tra RCCB e MCCB

Abbiamo già visto cosa sono gli RCCB e gli MCCB. Per una migliore comprensione della differenza tra RCCB e MCCB, ecco un confronto fianco a fianco tra i due tipi di dispositivi di protezione del circuito. Si noti che ognuno di questi interruttori ha i propri vantaggi e svantaggi, informazioni che sono incluse anche nel confronto.

Funzionamento di RCCB vs. MCCB

Sia l'RCCB che l'MCCB sono progettati per rilevare i guasti in un circuito e reagire di conseguenza. In termini di funzionamento, l'RCCB viene utilizzato per rilevare le correnti di dispersione a terra derivanti da guasti in un circuito, mentre l'MCCB interviene quando rileva un'anomalia, come ad esempio un'anomalia di tipo "atipico". sovraccarico o cortocircuito.

A tal fine, il dispositivo RCCB misura la differenza tra la corrente di neutro e quella di linea e reagisce quando rileva eventuali squilibri. A differenza del funzionamento degli interruttori RCCB, gli MCCB misurano il carico totale di un circuito per identificare sovraccarichi o cortocircuiti. Si tratta di un sistema che misura la corrente attraverso un elemento termico incorporato e una sensibilità magnetica.

Funzione di RCCB vs. MCCB

L'interruttore differenziale (misurando la corrente in entrata e in uscita da un circuito) serve a proteggere le persone dalla folgorazione. Monitora e scollega un circuito quando rileva una differenza tra la corrente di neutro e quella di linea come risultato di un guasto di dispersione a terra.

D'altra parte, un MCCB rileva i sovraccarichi o i cortocircuiti per evitare danni ai componenti o alle apparecchiature elettriche. Le sovracorrenti o i cortocircuiti possono provocare danni ingenti e addirittura incendi elettriciGli MCCB sono interruttori di sicurezza che interrompono l'elettricità in questi casi.

Valutazione di RCCB vs. MCCB

Questa è un'altra differenza tra RCCB e MCCB che vale la pena di notare. Un RCCB ha di solito una corrente nominale fino a 160 A e fino a 300 mA per la corrente di intervento, mentre un MCCB può avere una corrente nominale fino a 200 A e fino a 2500 A o più per la corrente di interruzione.

In termini di tensione, l'RCCB è generalmente destinato a tensioni residenziali fino a circa 400V. Tuttavia, mentre il valore massimo di tensione dell'interruttore differenziale può variare, l'interruttore MCCB è disponibile in vari valori fino a 1100 V.

Applicazione di RCCB vs. MCCB

Per quanto riguarda l'applicazione degli interruttori RCCB, spesso vengono utilizzati in edifici residenziali e commerciali. In questi contesti, l'interruttore aiuta a proteggere dalle scosse elettriche, alcune delle quali possono essere può essere fatale se non viene gestito correttamente. Come già detto, l'interruttore rileva le correnti di dispersione a terra.

Gli MCCB sono più spesso utilizzati nelle industrie. Si tratta di sistemi più pesanti che presentano un rischio maggiore di sovraccarico o cortocircuito. L'interruttore aiuta a rilevare questi problemi prima che possano causare danni. Per questo motivo, si trovano nei quadri elettrici e nei pannelli di distribuzione.

Collegamento di RCCB vs. MCCB

Si tratta di un'altra importante differenza tra RCCB e MCCB. Un interruttore differenziale è collegato in serie al filo sotto tensione di un circuito e al filo neutro. Anche gli MCCB sono collegati in serie con il circuito o il dispositivo che devono proteggere.

A prescindere dal collegamento tra MCCB e RCCB, è importante notare che gli RCCB vengono normalmente utilizzati insieme agli interruttori MCCB o MCB. Ciò comporta la collocazione dell'RCCB dopo l'interruttore o tra l'MCCB e i carichi.

Differenza tra gli interruttori MCB, MCCB e RCCB
Differenza tra gli interruttori MCB, MCCB e RCCB
Risorsa: https://www.dailymotion.com

Differenza tra MCB, MCCB e RCCB

Oltre alla differenza tra interruttori RCCB e MCCB, potreste anche voler sapere come questi due interruttori si confrontano con gli MCB o interruttori miniaturizzati. In questo caso, ecco un rapido confronto.

  • MCB significa interruttore automatico in miniatura: questi interruttori proteggono i circuiti da sovraccarichi e cortocircuiti. Sono utilizzati soprattutto nelle applicazioni residenziali, ma si possono trovare anche in alcune ambienti industriali leggeri.
  • D'altra parte, gli MCCB hanno valori nominali più elevati e sono utilizzati principalmente in ambienti industriali dove sono comuni circuiti di media e alta potenza.
  • Infine, come discusso in precedenza, gli usi degli interruttori RCCB includono principalmente il rilevamento dei guasti a terra e la protezione delle persone dalla folgorazione, sia in ambito residenziale che commerciale.

In generale, ognuno di questi dispositivi ha una funzione specifica. Gli MCB proteggono i circuiti da sovraccarichi e cortocircuiti, mentre gli MCCB sono destinati ad applicazioni industriali ad alta potenza. Gli interruttori RCCB rilevano le correnti di terra per prevenire le folgorazioni.

Conclusione

Gli interruttori RCCB e MCCB si differenziano per molti aspetti, dalla funzione e dal rating all'applicazione e al collegamento. Ogni tipo di interruttore ha la sua funzione in un sistema di alimentazione, date le diverse caratteristiche e capacità. Quindi, a meno che non si utilizzi un RCBO o un RCCB con protezione da sovraccarico, di solito è necessario avere sia interruttori RCCB che MCB (e MCCB) in un sistema. In questo modo, è possibile garantire la massima sicurezza e godere della protezione offerta da ciascun tipo di interruttore.

Indice dei contenuti
Categoria

Richiedi un preventivo gratuito

it_ITItaliano