Interruttore automatico differenziale, funzionamento e utilizzo

Interruttore automatico per correnti di guasto
Interruttore automatico per correnti di guasto
Risorsa: https://www.youtube.com/watch?v=OvQsZ7ImeEM

L'interruttore differenziale, come dice il nome stesso, aiuta a prevenire le scosse elettriche durante una corrente di dispersione. Funziona separando il sistema dall'alimentazione principale quando si verifica uno squilibrio di corrente, evitando così danni o lesioni. Leggete questo post per saperne di più sull'interruttore differenziale, sul suo funzionamento, sul suo scopo e sul suo prezzo.

Che cos'è un interruttore automatico per correnti residue?

Per cominciare, ecco la definizione di interruttore differenziale: L'interruttore differenziale è il nome dato a un tipo di interruttore che interviene per evitare scosse o elettrocuzione. Ciò avviene quando la corrente che scorre nel filo vivo (in entrata) e quella del filo neutro (in uscita) non corrisponde.

In una situazione normale, le correnti in ingresso devono rimanere uguali. In caso di guasto, si verifica una deviazione dalla norma. Pertanto, un interruttore differenziale (RCCB) è un dispositivo di protezione elettrica progettato per rilevare e reagire a questa variazione.

Una corrente di dispersione può verificarsi quando l'elettricità nel filo sotto tensione trova un percorso alternativo, ad esempio il corpo di una persona che si trova a toccare un conduttore sotto tensione tramite un'apparecchiatura elettrica difettosa. In questi casi, l'interruttore differenziale scatta e interrompe il circuito per proteggere la persona dalla scossa elettrica.

Cosa fa un interruttore automatico per correnti residue?

Un interruttore automatico a corrente di guasto è progettato per proteggere le persone da gravi scosse elettriche scollegando il sistema dall'alimentazione principale. In questo modo si evitano gli incendi che le correnti di guasto possono provocare. A volte, questo interruttore differenziale è dotato di una protezione aggiuntiva contro il sovraccarico per una maggiore sicurezza. Lo scopo di questo tipo di interruttore e la sua funzione di sovraprotezione sono spiegati di seguito.

Funzione di interruttore automatico per correnti di guasto

La funzione principale dell'interruttore differenziale è quella di rilevare una variazione della corrente in uscita che può essere causata da una dispersione elettrica. Sebbene di solito vi sia una piccola perdita dovuta all'usura dell'isolamento e ad altre cause, qualsiasi variazione significativa indica una situazione potenzialmente pericolosa.

La quantità di corrente che l'interruttore differenziale misura è solitamente dell'ordine di 10-100mA, a seconda del tipo di sistema per cui viene utilizzato. In situazioni tipiche, un corpo umano può essere esposto a scosse elettriche a partire da 30mA, quindi l'interruttore differenziale interviene e scollega il sistema prima che raggiunga questo livello.

Interruttore automatico differenziale con protezione da sovraccarico

Alcuni interruttori differenziali sono dotati di una protezione aggiuntiva contro il sovraccarico che consente di rilevare e scollegare il sistema in caso di sovraccarico. Un interruttore differenziale con protezione da sovraccarico viene solitamente abbreviato in RCBO.

Questo tipo di interruttori può essere considerato un interruttore differenziale e un MCB (interruttore automatico combinato). Ha la capacità di proteggere dalle scosse elettriche e dagli incendi dovuti a guasti a terranonché gli effetti della sovracorrente.

Principio di funzionamento dell'interruttore differenziale illustrato
Principio di funzionamento dell'interruttore differenziale illustrato
Risorsa: https://www.youtube.com/watch?v=CL1zIVWvr9g

Come funziona un interruttore automatico per correnti di guasto?

Un interruttore automatico a corrente residua funziona misurando la corrente che esce dal suo terminale e confrontandola con la corrente che ritorna al suo terminale. Una volta rilevato uno squilibrio, l'interruttore scatta e scollega l'alimentazione dal sistema. Per aiutarvi a comprendere meglio questo processo, esamineremo prima la struttura degli interruttori differenziali e poi spiegheremo il loro principio di funzionamento.

Schema degli interruttori automatici differenziali

Come si può notare dallo schema dell'interruttore differenziale sopra riportato, l'interruttore è costituito da un Come si può notare dallo schema dell'interruttore differenziale sopra riportato, l'interruttore è costituito da due parti: una trasformatore di corrente con bilanciamento del nucleo e un dispositivo di commutazione.

Il trasformatore di corrente misura la quantità di corrente che scorre nel circuito e, quando supera una soglia prestabilita, fa scattare il dispositivo di commutazione per aprire il circuito, interrompendo così il flusso di elettricità durante una condizione di guasto.

Principio di funzionamento dell'interruttore differenziale

Il principio di funzionamento degli interruttori differenziali si basa tipicamente sulla differenza di corrente nel circuito sotto tensione e nel circuito neutro dell'impianto. Secondo una legge chiamata Legge di KirchhoffLa corrente totale che entra in un nodo deve essere uguale alla corrente totale che esce dal nodo.

Quando questo non è vero (a causa di uno squilibrio) significa che c'è una dispersione di corrente in qualche punto del sistema. Questo può provocare scosse elettriche se non viene controllato, o addirittura un incendio. L'interruttore RCCB monitora i due punti e scatta se viene rilevata una certa variazione.

Utilizzo di un interruttore differenziale in un impianto elettrico
Utilizzo di un interruttore differenziale in un impianto elettrico
Risorsa: https://www.electriciansforums.net

Vantaggi degli interruttori automatici differenziali

L'interruttore differenziale è un importante componente di sicurezza in qualsiasi impianto elettrico, soprattutto in quelli che coinvolgono edifici residenziali o commerciali. Oltre a fornire protezione contro le scosse elettriche, altri vantaggi degli interruttori differenziali sono i seguenti:

  • Poiché questi dispositivi sono progettati per intervenire immediatamente al rilevamento di un guasto, possono contribuire a prevenire danni a costose apparecchiature elettroniche.
  • Gli RCCB sono molto efficaci nel prevenire incendi causati da guasti elettrici.
  • Un interruttore differenziale è solitamente dotato di un pulsante di prova. In questo modo è possibile assicurarsi che l'interruttore differenziale funzioni correttamente.
  • Gli interruttori differenziali sono disponibili in un'ampia gamma di dimensioni e valori nominali, che li rendono adatti a una varietà di applicazioni.
  • Sono relativamente facili da installare e non richiedono cablaggi complicati.

Nonostante i vantaggi degli interruttori differenziali di cui sopra, è utile assicurarsi che l'interruttore differenziale sia adeguatamente dimensionato per il sistema in cui viene utilizzato. Questa classificazione dipende dalle dimensioni del cablaggio e del carico collegato, nonché dalla sua capacità.

Grazie a queste informazioni, è possibile scegliere un interruttore magnetotermico programmabile adeguato per ottenere una protezione ottimale. Inoltre, a meno che il vostro RCCB non sia dotato di una funzione di protezione da sovraccarico, è importante installare un dispositivo di protezione da sovraccarico separato. Questo aiuterà a proteggere il sistema dalle sovracorrenti.

Prezzo dell'interruttore automatico differenziale

Il prezzo degli interruttori differenziali varia a seconda del tipo di interruttore, della capacità e di altre caratteristiche. In generale, tuttavia, sono abbastanza accessibili e si possono trovare nella maggior parte dei negozi di materiale elettrico, sia online che fisici.

La gamma di prezzi degli RCCB parte solitamente da circa $30 e può arrivare a circa $100 o più. Il prezzo esatto dipende dalle caratteristiche e dalla capacità dell'interruttore differenziale, come ad esempio il suo amperaggio. Maggiore è l'amperaggio, maggiore è il prezzo.

È importante notare che nel determinare i prezzi degli interruttori differenziali possono entrare in gioco anche molti altri fattori, come le capacità di intervento. Ad esempio, un interruttore differenziale di tipo B sarà più costoso di uno di tipo A, poiché è in grado di rilevare e rispondere a più tipi e livelli di correnti di guasto.

Assicuratevi di avere un RCCB che soddisfi gli standard di sicurezza della vostra regione, quindi verificate con il vostro locale. codice elettrico. Inoltre, prima di effettuare l'acquisto, è bene fare una ricerca e confrontare i prezzi tra le diverse marche e i diversi modelli.

Conclusione

Gli interruttori differenziali (RCCB) sono un elemento di sicurezza fondamentale in un impianto elettrico. Prevengono le scosse elettriche, che possono essere fatali, rilevando eventuali squilibri nei circuiti sotto tensione e neutri. Gli RCCB possono anche prevenire gli incendi che possono derivare da correnti di dispersione. Quando si sceglie un interruttore differenziale per il proprio impianto, assicurarsi di sceglierne uno che sia adeguatamente dimensionato e che abbia tutte le caratteristiche necessarie.

Indice dei contenuti
Categoria

Richiedi un preventivo gratuito

it_ITItaliano