Protettore di tensione vs. protettore di sovratensione: 5 differenze chiave

Protettore di tensione vs. protettore di sovratensione: qual è la differenza? Sebbene siano entrambi dispositivi di protezione, diversi aspetti li differenziano. Questo articolo mette a confronto i due prodotti, evidenziandone le diverse caratteristiche. Vedremo anche le situazioni che richiedono una protezione dalla tensione e quelle che richiedono una protezione dalle sovratensioni.

Che cos'è un protettore di tensione?

Un protettore di tensione è un dispositivo elettrico che protegge un sistema di alimentazione o un apparecchio dagli effetti dannosi delle fluttuazioni di tensione, comprese le sovratensioni e le sottotensioni.

Le fonti di energia, in particolare la rete, sono soggette a interruzioni. Queste si manifestano sotto forma di livelli di tensione troppo alti o troppo bassi. Queste variazioni possono danneggiare i circuiti sensibili e gli apparecchi elettrici.

Un dispositivo di protezione della tensione si collega all'alimentazione in serie e monitora la tensione; se questa diventa troppo alta o troppo bassa, interrompe il flusso di energia. Ripristina l'energia in un secondo momento, quando la tensione torna normale.

Che cos'è un limitatore di sovratensione?

Un limitatore di sovratensione è un dispositivo in grado di assorbire picchi di tensione improvvisi e di breve durata. In particolare, protegge un sistema di alimentazione o un apparecchio dai danni reindirizzando la corrente risultante verso terra.

Una sovratensione è un aumento improvviso della tensione che si verifica momentaneamente, nell'arco di un milionesimo di secondo, ma che può causare gravi danni ai sistemi di alimentazione e ai carichi collegati.

Diversi eventi causano impulsi transitori, tra cui i fulmini e le interruzioni di carico, oppure l'accensione o lo spegnimento di carichi pesanti.

Un soppressore o un protettore di sovratensione cortocircuita l'energia in eccesso verso terra, utilizzando componenti la cui resistenza è elevata in caso di tensione standard e bassa in caso di picchi o impulsi di tensione più elevati.

Protettore di sovratensione
Protezioni di tensione regolabili per la protezione da sovratensione e sottotensione
Risorsa: https://youtu.be/O4WzABoi4gs?

Protettore di tensione vs. protettore di sovratensione

Se entrambi servono come dispositivi di protezione dell'alimentazione, in che cosa si differenziano i dispositivi di protezione dalle sovratensioni e dalla tensione? Questa sezione li mette a confronto su questi fronti: progettazione, funzione, funzionamento, classificazione e usi o applicazioni specifiche.

Design

Un limitatore di sovratensione per la protezione di un sistema di alimentazione ha all'incirca le dimensioni dei dispositivi di protezione dei quadri elettrici convenzionali, con terminali sul lato superiore e inferiore per i vari collegamenti dei fili.

La versione ridotta (per la protezione degli apparecchi) è quella in cui iniziano a manifestarsi le variazioni di design. I tipi di dispositivi di protezione dalle sovratensioni di questa classe vanno dai dispositivi plug-in da inserire nelle prese di corrente alle ciabatte e ai dispositivi autonomi.

Il protettore di tensione presenta variazioni limitate nel design. In genere si tratta di un dispositivo compatto delle dimensioni di un normale quadro di servizio o di distribuzione, con uno schermo digitale e pulsanti di regolazione sul lato anteriore per impostare i livelli di tensione.

Protettore di tensione vs. protettore di sovratensione

Funzione

Un regolatore di tensione protegge i circuiti più delicati da livelli di tensione troppo alti o troppo bassi. Monitora costantemente la tensione e interrompe l'alimentazione se rileva una variazione. In questo modo, il dispositivo impedisce che le fluttuazioni di potenza causino danni immediati o nel tempo.

Lo scopo principale dei limitatori di sovratensione è proprio questo: proteggere dalle sovratensioni. Proteggono il sistema di alimentazione o gli apparecchi elettrici da tensioni eccessive causate da fulmini e altre cause di disturbo della rete.

Lavoro

I dispositivi di protezione della tensione utilizzano una combinazione di componenti elettronici per salvaguardare le apparecchiature e i sistemi elettrici. Interrompono l'alimentazione se rilevano una variazione della tensione. I dispositivi di protezione dalle sovracorrenti non interrompono l'alimentazione. Al contrario, dirigono l'energia in eccesso verso terra.

Alcuni tipi di dispositivi di protezione dalle sovratensioni possono utilizzare varistori a ossido metallico, o MOV in breve, per salvaguardare i circuiti o i tubi di scarico. Altri utilizzano diodi di ripartizione. La maggior parte dei dispositivi di protezione dalle sovratensioni in uso oggi sono basati su MOV. Ecco come funzionano:

  • Quando la tensione è quella prevista, la resistenza del MOV è elevata.
  • La corrente scorre quindi nei circuiti necessari per alimentare i carichi.
  • In caso di sovratensione improvvisa, il MOV diventa un conduttore.
  • La corrente eccessiva passa ora momentaneamente attraverso il MOV fino a terra.
  • Quando la tensione torna normale, il MOV diventa nuovamente un resistore.
  • I tubi a scarica di gas e i diodi funzionano in modo simile.

Valutazione

Sia i dispositivi di protezione dalla tensione che quelli di protezione dalle sovratensioni sono ampiamente dimensionati, a seconda dell'uso specifico. Tuttavia, il tipo di protezione dalle sovratensioni ha generalmente un rating più elevato rispetto a quello dei dispositivi di protezione dalla tensione.

Le sovratensioni transitorie possono essere molto più elevate della tensione di rete standard, a volte fino a diverse migliaia di volt. I dispositivi di protezione dalle sovratensioni devono essere in grado di resistere.

D'altra parte, un protettore di sotto o sovratensione è costruito per gestire le fluttuazioni e di solito ha un rating inferiore. Detto questo, è bene notare che i valori nominali variano molto da un protettore all'altro.

Applicazione

I deviatori di sovratensione sono comunemente installati nel punto di ingresso del servizio per proteggere l'intero sistema di alimentazione. Possono essere collocati anche nei sottopannelli per proteggere i circuiti secondari o la parte a monte di un apparecchio elettrico.

I dispositivi di protezione della tensione sono tipicamente dispositivi di protezione di sistemi e apparecchi. Proteggono i prodotti elettrici ed elettronici sensibili come TV, computer, frigoriferi, ecc. 

Limitatore di sovratensione per l'impianto elettrico di casa
Limitatore di sovratensione per l'impianto elettrico di casa
Risorsa: https://www.youtube.com/watch?v=f4iYfrLfzsA

Protettore di tensione o protettore di sovratensione: Quando usarli

Sapere quando e dove utilizzare l'uno o l'altro dispositivo può essere fonte di confusione, dato che i loro scopi sono simili in un sistema energetico. Ora che abbiamo visto le loro differenze, ecco un approfondimento sulle applicazioni di ciascuna apparecchiatura elettrica.

Quando è necessario un protettore di tensione?

I protettori di tensione vengono utilizzati nelle case per proteggere i dispositivi elettronici e gli apparecchi elettrici. Negli uffici e negli edifici commerciali, proteggono i vari dispositivi dalle fluttuazioni di tensione.

Utilizzateli se la vostra regione è soggetta a frequenti disturbi di rete che possono far salire o scendere la tensione a livelli non sicuri. Sono necessari anche se la vostra zona è soggetta a sovratensioni causate da temporali o altre fonti.

Quando è necessario un limitatore di sovratensione?

I limitatori di sovratensione sono utilizzati principalmente per offrire una protezione dell'intera linea. Conducono a terra le sovratensioni transitorie e resistono a tensioni e correnti elevate.

Utilizzateli se la vostra casa è soggetta a fulmini o se le interruzioni di rete sono frequenti e altre interruzioni. Se vivete nei pressi di un grande impianto di produzione, ne avete bisogno, perché è probabile che gli sbalzi di tensione siano regolari.

Conclusione

I dispositivi di protezione da sovratensioni e da tensioni proteggono entrambi i componenti del sistema elettrico, compresi gli elettrodomestici, dai danni causati dai disturbi della rete. Tuttavia, anche se è così, i due dispositivi differiscono per diversi aspetti. Quando si utilizza uno dei due prodotti, è bene conoscere queste differenze, comprese le applicazioni specifiche in un sistema di alimentazione.

Indice dei contenuti
Categoria

Richiedi un preventivo gratuito

it_ITItaliano